Giovedì 18 Dicembre 2008

Prende a coltellate un connazionale Marocchino finisce in carcere

Tentato omicidio: è questa l’accusa che giovedì 16 dicembre ha portato nel carcere di San Vittore, a Milano, un marocchino di 39 anni residente a Vaprio d’Adda che, poco prima delle 13, nella propria abitazione, ha preso a coltellate un connazionale 31enne residente a Canonica d’Adda. L’uomo, tuttora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Melzo, si è visto trafiggere un polmone e fratturare una costola. I due avevano litigato mercoledì sera, lite poi ricominciata nella tarda mattinata di giovedì quando i due si sono rivisti per chiarire il diverbio. La discussione è nuovamente degenerata fin quando è spuntato un coltello da cucina con il quale il 39enne magrebino ha ferito il connazionale, soccorso dal cognato e trasportato in un primo tempo all’ospedale di Vaprio, da dove è poi stato trasferito a quello di Melzo.Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Vaprio d’Adda che hanno rintracciato l’autore del ferimento nella propria abitazione, dove è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Il ferito non è comunque in pericolo di vita.(18/12/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata