Giovedì 18 Gennaio 2007

Preso dai carabinieri di Bergamo latitante accusato di omicidio

I carabinieri di Bergamo e i colleghi del Ros di Brescia hanno catturato un pericoloso latitante: si tratta di Peter Dedja, classe 1975, cittadino albanese ricercato dall’Interpol da 8 anni per un omicidio commesso in Albania nel 1999. L’uomo (nella foto segnaletica, sotto) è stato sorpreso in un appartamento nel Bresciano, a Corteno Golgi (BS), nell’Alta Val Camonica. I carabinieri bergamaschi sono arrivati a lui indagando sull’omicidio di due giovani albanesi avvenuto il 14 marzo 2006 a Ranica.
La cattura è avvenuta ieri, nella notte. I carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento dove si trovava il latitante. Dedja, che era in possesso di documenti falsi, dovrà rispondere dell’omicidio di un connazionale perpetrato a Durazzo, in Albania, per il quale era stato condannato a 18 anni di carcere dal Tribunale di Gramsh (Albania).
L’uomo si nascondeva da anni in Italia utilizzando diversi «alias». È ritenuto il capo di una banda di albanesi attiva nello sfruttamento della prostituzione, nei furti e nelle rapine in villa.

(18/01/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata