Presta 300 euro e ne chiede 800
Muratore arrestato per usura

Presta 300 euro e ne chiede 800 Muratore arrestato per usura

Ha prestato 300 euro e ne ha chiesti indietro 800. Ma la sua vittima si è rivolta ai carabinieri, che si sono presentati al momento dello scambio di denaro, alle 18,30 di mercoledì 16 luglio in un bar di Treviglio. Così un muratore di 40 anni, nativo di Cirò Marina (Crotone) ma residente a Treviglio, è stato arrestato con l’accusa di estorsione e usura. Il 30 giugno scorso un suo conoscente di 33 anni, anche lui di Treviglio, gli aveva chiesto un prestito di 300 euro in quanto si trovava in difficoltà economiche. Il 12 luglio i 300 euro erano però stati restituiti. Ma la sera stessa il quarantenne aveva contattato di nuovo il trentatreenne, chiedendo altri 500 euro per il prestito e dandogli appuntamento per ieri pomeriggio. Poco dopo lo scambio dei soldi sono intervenuti i carabinieri di Treviglio, che hanno arrestato il quarantenne, già noto alle forze dell’ordine. Ora è in carcere a Bergamo. (17/07/2008)

© RIPRODUZIONE RISERVATA