Lunedì 24 Novembre 2008

Previsioni azzeccate, è la arrivata la neve

Previsioni azzeccate. È arrivata la spruzzata di neve come preannunciavano gli esperti (le foto sono di Yuri Colleoni). Nulla di eccezionale, ma la precipitazione nevosa ha cambiato il volto grigio della città e di tante località della provincia. Ma al paesaggio fiabesco si sono accompagnati i primi problemi relativi alla circolazione. VIDEO eve.wmvLe strade bagnate e scivolose hanno consigliato tutti gli automobilisti a rallentare. Per la giornata odierna non è prevista altra neve. Il cielo rimarrà coperto, ma già da domani il tempo dovrebbe migliorare. Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare prevede al Nord cielo generalmente molto nuvoloso o coperto con nevicate al mattino sui settori alpini e prealpini, sull’appennino, sulle pianure del Piemonte, della Lombardia, dell’Emilia-Romagna centro-occidentale e, localmente, su quelle di Veneto, Friuli e Liguria di ponente, con fenomeni in attenuazione e nubi in diradamento dalla tarda mattinata sul settore occidentale ed in estensione al resto del Nord durante il pomeriggio.La neve non ha pregiudicato l’attività dell’Aeroporto di Orio al Serio dove tutti i voli programmati stanno operando. La pista e il piazzale aeromobili sono rimasti sgombri dalla neve, come pure le vie di accesso allo scalo e i parcheggi. Il preallarme meteo ha consentito di predisporre tutti gli interventi di prevenzione in caso di precipitazioni nevose. Solo qualche leggero ritardo per gli aeromobili provenienti da centro e nord Europa, dove la neve è caduta più abbondante, e nelle prime ore del mattino per il tempo necessario ad effettuare le operazioni di snervamento, schiacciamento e antighiaccio di ali e superfici mobili dei velivoli in sosta.LA SITUAZIONE IN VAL SERIANA E IN VAL DI SCALVELa neve è caduta fino alle basse quote, dando al paesaggio un aspetto tipicamente natalizio. A Clusone, Villa d’Ogna, Gromo e Vilminore il manto nevoso ha raggiunto i 10/15 centimetri, mentre ha superato i 25 centimetri a Valbondione e a Schilpario. Pochissimi i disagi per gli automobilisti. Di neve fresca sulle piste da sci, a quote comprese tra i 1200 e i 2000 metri ne sono caduti in media 35/40 centimetri. Per il prossimo fine settimana comunque si continuerà a sciare a Colere, sulle piste alte, e con ogni probabilità saranno posti in funzione alcuni impianti a Spiazzi di Gromo. Per il momento non si scierà a Monte Pora e in Presolana, mentre la pista Paradiso di Schilpario dovrebbe essere aperta sabato 6 dicembre. Sempre in valle di Scalve, a Schilpario, mentre è improbabile un’apertura immediata dell’anello di fondo, da venerdì sarà dato il via al pattinaggio sulla pista del palazzetto dello sport. A Lizzola si pensa di mettere in funzione tutti gli impianti in occasione della festa dell’Immacolata.E IN VAL BREMBANA Anche in Val Brembana la prima neve non ha provocato disagi. Dalla mezzanotte di domenica e fino alle 9 di lunedì la neve è scesa senza causare problemi, con 10 centimetri a fondovalle e una ventina a mille metri. Sopra i 1200, da Foppolo a Valtorta, da Piazzatorre a Oltre il Colle la neve ha raggiunto i 20 centimetri. Ma di sciare è ancora presto e si parla di impianti aperti per il ponte dell’Immacolata. Guarda qui la situazione via webcam(24/11/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags