Processo parcheggio di via Fara: sono stati assolti i quattro imputati

Processo parcheggio di via Fara:
sono stati assolti i quattro imputati

Tutti assolti perché il fatto non sussiste i quattro imputati, Pierluca Locatelli e tre suoi ex collaboratori, che erano a processo per frode in forniture pubbliche per il parcheggio in via Fara.

Il giudice ha però trasmesso gli atti in procura perché si indaghi per un’altra ipotesi di reato, in questo caso contro ignoti, ovvero di disastro colposo.

Stamattina, mercoledì 12 novembre, il pm aveva chiesto tre anni per Locatelli, due anni e sei mesi per Piero Milesi, e due anni per Giovanni Rocca e Andrea Fusco. Sintetizzando la vicenda, nel 2008 nel cantiere dove si stavano effettuando i lavori per il parcheggio si era registrato uno smottamento. Locatetti aveva trasferito materiale da un suo cantiere, quello della galleria Parscera tra Carvico e Villa d’Adda, per creare uno sbarramento e fermare il fronte franoso.

Per l’accusa quel materiale non sarebbe stato a norma e sarebbe stato costituito in parte da rifiuti per i quali Locatelli avrebbe dovuto addirittura pagare lo smaltimento. In pratica, invece di pagare 8,50 euro al metro cubo per lo smaltimento, ne avrebbe incassati 15,50 dal committente (la Bergamo Parcheggi). Locatelli, quando era stato ascoltato durante il processo, aveva contestato questo concetto e aveva aggiunto che, se si fosse usato un altro materiale probabilmente la barriera contro la frana non avrebbe retto.

Stamattina la parte civile Bergamo parcheggi aveva presentato la richiesta di un risarcimento di un milione di euro, mentre la difesa aveva chiesto l’assoluzione per i quattro imputati o in subordine lo stato di necessità. La sentenza è arrivata verso le 12,30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA