Giovedì 19 Agosto 2004

Prof di terza fascia: graduatorie per le nomine anticipate a domani

Per le nomine dei professori al valzer dei punteggi si aggiunge il balletto delle date. Le ultime novità che arrivano dal Centro servizi amministrativi di Bergamo (ex provveditorato), nel palazzone di via Pradello 12 – affollato ieri da una trentina di aspiranti al posto, i primi –, riguardano i tempi tecnici delle assunzioni che, assicurano i funzionari, verranno completate tutte e 247 entro il 25 agosto, termine perentorio confermato dal Ministero.

Di conseguenza anche il buon 20% delle immissioni in ruolo che sforavano verranno fatte, in extremis, il 25 pomeriggio. Quindi, anche le successive nomine dei supplenti dovrebbero essere «sprint», con probabile taglio del nastro il 30 agosto. L’atteso nuovo calendario di convocazione dei prof, quello solo per le supplenze, verrà sottoposto a verifica nel corso di un summit tra l’ex provveditorato e i sindacati: l’appuntamento cade il 24 agosto alle 16. A spingere sull’acceleratore è stata una comunicazione arrivata direttamente dalla capitale e piombata come un fulmine a ciel sereno sui tavoli dell’ex provveditorato, che comunque già da settimane sta lavorando a pieno regime per garantire tutti i docenti in cattedra per l’8 settembre. È stata perciò anticipata anche la data di pubblicazione delle graduatorie permanenti di terza fascia, che passa dal 23 a domani. Gli elenchi dei prof di terza fascia – quella più numerosa – sono infatti lo strumento da cui si pesca per buona parte delle assunzioni e delle supplenze. Ricapitolando: con tre giorni di anticipo, domani in via Pradello i precari potranno prendere d’assalto gli elenchi, provvisori, per verificare la loro posizione, quindi avranno cinque giorni canonici per i ricorsi, che l’ex provveditorato dovrà controllare come un fulmine, per conferire le ultime assunzioni già il 25 pomeriggio.

In teoria. In pratica, invece, ci si aspetta una valanga di ricorsi com’è accaduto in altre province – circa 2.000 solo a Roma – proprio perché è su questi elenchi che si è concentrato il balletto dei punteggi. Le parti sociali (Cgil, Cisl, Uil-scuola e Snals) puntano il dito contro il ministero, mentre apprezzano il lavoro dell’ex provveditorato. Come faranno i precari, ci si interroga, a poter consultare gli elenchi in anticipo e con così breve preavviso?

Per informazioni: www.bergamo.istruzione. lombardia.it.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags