Qn: «Il Papa ha un tumore al cervello» Ma il Vaticano smentisce: irresponsabile

Qn: «Il Papa ha un tumore al cervello»
Ma il Vaticano smentisce: irresponsabile

Il Quotidiano Nazionale lancia la notizia, ma la sala stampa della Santa Sede smentisce. Ma secondo l’Ansa ci sarebbe stato un consulto medico.

«La diffusione di notizie totalmente infondate sulla salute del Santo Padre da parte di un organo di stampa italiano è gravemente irresponsabile e non è degna di attenzione». È quanto ribadisce nella mattinata di mercoledì 21 ottobre il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, dopo la dichiarazione già resa la notte scorsa sulle notizie riportate da Qn su un piccolo tumore al cervello che sarebbe stato diagnostico al Papa. «Inoltre, come tutti vedono, il Papa svolge sempre senza interruzione la sua intensissima attività in modo assolutamente normale».

Il direttore di Qn Andrea Cangini, interpellato dopo la smentita del direttore della Sala Stampa Vaticana padre Federico Lombardi, conferma la notizia che il Papa avrebbe un piccolo tumore curabile al cervello. «La smentita è comprensibile ed era attesa - dice - Abbiamo a lungo tenuto ferma la notizia per fare tutte le verifiche del caso, non abbiamo il minimo dubbio sulla sua fondatezza. Ci siamo seriamente interrogati se pubblicarla o meno. Abbiamo ritenuto che quel che a nostro avviso vale per un capo di Stato o di governo valga anche per il Papa: l’enorme responsabilità pubblica di cui queste personalità sono gravate ci porta a credere che il diritto alla riservatezza sia meno importante del diritto dell’opinione pubblica ad essere informata».

«Non c’è stato nessun volo di elicottero dal Vaticano alla Toscana, se non quello per i sopralluoghi per la visita del Papa a Prato e Firenze in programma il 10 novembre». Lo ha riferito il vice direttore della sala stampa vaticana, padre Ciro Benedettini, per smentire che il Papa nei mesi scorsi si sia recato in elicottero in una clinica a Pisa per incontrare il luminare giapponese Takanori Fukushima. Ma secondo l’Ansa «risalirebbe a fine gennaio la presenza del medico in Italia e probabilmente in Vaticano per occuparsi dello stato di salute di Papa Bergoglio. Secondo quanto appreso dall’Ansa un volo dell’elicottero della clinica San Rossore con a bordo l’esperto di tumori al cervello e aneurismi partì allora da Pisa». Fu proprio il medico, da anni consulente della struttura, secondo quanto appreso da ambienti vicino alla clinica, a chiedere la disponibilità di un elicottero per organizzare in tempi rapidi una visita in Vaticano. Da qui, come ha scritto Qn, la diagnosi per Bergoglio di un piccolo tumore al cervello per il quale non sarebbe necessario un intervento chirurgico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA