Giovedì 13 Aprile 2006

Ranica, pensionato trovato morto dissanguato

E’ giallo sulla morte di un pensionato, trovato dissanguato nella propria abitazione a Ranica. Il corpo della vittima, Andrea Pacati di 61 anni, ex allevatore, è stato rinvenuto disteso in una stanza della casa-fattoria di via Bergamina. E’ stato un amico della vittima, un 75enne di Alzano Lombardo, a fare il macabro rinvenimento. Secondo una prima ricostruzione l’uomo potrebbe essere stato aggredito dal cane che gli avrebbe mutilato i genitali dissanguandolo. Attorno alle 9 il pensionato si è diretto verso l’abitazione di Ranica. Dopo aver bussato alla porta, non avendo ricevuto risposta dal Pacati, il 75enne è entrato nell’abitazione attraverso un terrazzino. Ha provato ancora a chiamare l’amico, senza tuttavia alcun riscontro. Ma appena ha varcato la soglia di una stanza, ha trovato l’ex allevatore disteso su un divano, in un lago di sangue. Addosso la vittima aveva vestiti nella parte superiore, mentre era completamente nudo nella parte inferiore. L’uomo è stato trovato con i genitali mutilati. Accanto al cadavere c’era solo un cane bastardino. L’allarme è scattato immediatamente. Sul posto sono giunti i carabinieri di Alzano Lombardo e del nucleo operativo di Bergamo. Il magistrato Mario Clerici ha disposto il sequestro dell’abitazione in attesa dei rilievi della scientifica. Al momento gli inquirenti posso solo azzardare alcune ipotesi. Il decesso sarebbe comunque avvenuto per dissanguamento in seguito alla mutilazione dei genitali. Occorrerà stabilire se si è di fronte a un omicidio compiuto in modo efferato oppure se l’uomo è morto in seguito all’aggressione del cane che gli avrebbe mutilato i genitali.(13/04/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata