Venerdì 10 Ottobre 2008

Rapina al Credem, il bandito confessa altri 4 colpi: «Ho perso soldi in Borsa»

Ha confessato di aver messo a segno altre 4 rapine l’uomo bloccato giovedì 9 ottobre dopo aver sequestrato un impiegato della banca Credem, in via Camozzi, per ottenere 70mila euro. L’uomo, un ingegnere, ex bancario, ha spiegato di aver bisogno di soldi per ripianare i debiti contratti con amici e genitori dopo ingenti perdite in Borsa.Il rapinatore ha lavorato in banca fino al 2006, a Mornico, quando ha lasciato il lavoro per dedicarsi alla Borsa. E proprio in Borsa avrebbe perso ingenti somme e si sarebbe trovato debitore di 70.000 euro nei confronti di amici e genitori che lo hanno aiutato. Per far fronte alle necessità avrebbe dunque pensato alle rapine. Oltre all’episodio di ieri, l’uomo sarebbe stato protagonista di altre 4 azioni ai danni di banche in città, due delle quali ancora con la modalità del sequestro di un impiegato.(10/10/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata