Martedì 12 Ottobre 2004

Rapina con travestimento a Brignano A Costa Volpino assaltata la Banca Intesa

Due rapine sono state messe a segno nella Bassa Bergamasca e nell’Alto Sebino.

Rapina con travestimento alle poste di Brignano. Questa mattina tre uomini, uno dei quali armato di pistola e l’altro con indosso un giubbotto da portalettere, hanno preso d’assalto l’ufficio di via Visconti, rubando circa 40 mila euro in banconote. Il colpo è stato messo a segno intorno alle 9.30 quando all’interno dell’ufficio c’erano tre impiegate e un cliente. Per una strana coincidenza, le dipendenti postali stavano attendendo l’arrivo di alcuni nuovi portalettere e quando i tre, a volto scoperto, hanno fatto il loro ingresso nel locale, sono stati inizialmente accolti dalle impiegate come se fossero i colleghi attesi.

Un’impressione però sbagliata e durata solo qualche attimo, il tempo per consentire a uno dei tre uomini di estrarre una pistola e farsi consegnare tutti soldi in cassa: circa 40 mila euro. I tre sono poi usciti rapidamente dagli uffici fuggendo a bordo di una Fiat Palio alla cui guida c’era probabilmente un complice. Immediato è scattato l’allarme e sul luogo della rapina sono giunte le pattuglie dei carabinieri della stazione di Treviglio e del Nucleo operativo radiomobile. I militari dell’Arma hanno più tardi ritrovato ad Arcene l’auto usata per la fuga, risultata rubata nel Comasco. Nessuna traccia invece dei malviventi.

E sempre questa mattina, intorno alle 10.20, è stata messa a segno un’altra rapina alla Banca Intesa di Costa Volpino. Due malviventi hanno fatto irruzione all’interno della banca situata all’angolo fra via Nazionale e via Gerico e hanno rubato soldi in contanti per un valore di circa 45mila euro. Al momento della rapina all’interno dell’edificio non c’erano clienti, ma solo i dipendenti della banca. L’azione è durata poche decine di secondi: mentre uno dei due rapinatori teneva aperta la doppia porta d’ingresso della banca per garantirsi la via di fuga, l’altro scavalcava il bancone e arraffava soldi in contanti per un valore di circa 45mila euro. I ladri sono poi usciti dalla banca e sono fuggiti a bordo di un’automobile.

Sul posto sono giunti i carabinieri di Lovere e del Nucleo Operativo di Clusone per i primi rilievi. Al momento nelle mani degli inquirenti ci sono il video girato dalle telecamere a circuito chiuso della banca e le impronte digitali lasciate da uno dei rapinatori mentre scavalcava il bancone.

(12/10/2004)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags