Domenica 02 Aprile 2006

Rapina da semilibero
Preso un bergamasco

Un pluripregiudicato della provincia di Bergamo, in regime di semilibertà, è stato arrestato dai Carabinieri di Ardenno e Morbegno (Sondrio) dopo una rapina commessa ai danni dell’ufficio postale di Forcola, in Valtellina. L’uomo, Antonio Mistri, 56 anni, residente a Gorle, una lunga serie di precedenti penali alle spalle per rapina, furto e altri reati contro il patrimonio, è stato catturato dopo che la Fiat Uno bianca (risultata rubata a Lecco il 20 marzo scorso) che guidava si è schiantata contro un’altra auto, dopo un inseguimento da parte dei Carabinieri. Il bottino di 4 mila euro, nascosto all’ interno di uno zaino, è stato recuperato.      È stata anche sequestrata la moto Honda 600 usata da un complice per la fuga, poi proseguita a piedi nei boschi del Val Tartano, dove sino all’imbrunire c’è stata una caccia all’ uomo anche con l’ausilio di cani e di un elicottero dei Carabinieri, decollato dallo scalo aereo Orio al Serio. I due malviventi, che hanno agito col volto coperto da passamontagna, armati di taglierino e pistola, erano probabilmente convinti di mettere le mani su un bottino più consistente: all’ ufficio postale di Forcola era previsto infatti l’arrivo del furgone blindato con i soldi delle pensioni. Il 56enne Mistri, dopo le cure in ospedale a Morbegno dove si è conclusa la sua fuga, è stato rinchiuso nel carcere del capoluogo valtellinese con l’accusa di rapina aggravata in concorso.(02/04/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata