Mercoledì 03 Maggio 2006

Rapina in banca ad Albegno
Arrestati due napoletani

I carabinieri del comando Provinciale di Bergamo hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a due napoletani, entrambi di 34 anni, residenti a Marano di Napoli, piccolo centro dell’interland partenopeo. I due sono ritenuti responsabili della rapina compiuta il 21 ottobre 2005 presso la filiale di Albegno di Treviolo della Banca di Credito Cooperativo - Cassa rurale di Treviglio, che aveva fruttato 6.550 euro. I due – secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma - verso le ore 9.40 si erano introdotti nella filiale, a volto scoperto e armati di taglierino, minacciando impiegati e clienti, fuggendo poi a piedi. Gli accertamenti tecnici sviluppati dai militari del Nucleo Operativo e da quelli della Compagnia di Bergamo, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Bergamo Enrico Pavone, hanno consentito di acquisire i fotogrammi dei rapinatori nonché alcune tracce biologiche (capelli) lasciate dagli stessi vicino alla cassaforte della banca. Sulla base di tali elementi sono state attivate le diramazioni delle immagini che hanno consentito di giungere all’identificazione dei due sulla base della totale somiglianza fisica. Il passo successivo è stato quello di effettuare la comparazione biologica tra il Dna rilevato sui reperti sequestrati e il profilo genetico dei due sospetti; il tutto con risultatati di assoluta compatibilità. I due, nel frattempo già arrestati per altre rapine, sono stati raggiunti dal provvedimento restrittivo presso il carcere di Napoli Poggioreale.(03/05/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata