Martedì 01 Marzo 2005

Rapina un cappello borsalino, minorenne nei guai

Lo hanno pizzicato gli agenti delle Volanti mentre frugava dentro una macchina. Ma è finito in carcere anche con l’accusa di aver rapinato un «borsalino». Protagonista un immigrato marocchino di soli 17 anni. Ora si trova nel carcere minorile Beccaria di Milano e dovrà rispondere di furto e rapina.L’arresto è scattato alle 3,30 della notte fra lunedì e oggi. Il ragazzo aveva appena rotto il vetro di un’auto e stava frugando in una borsa alla ricerca di qualcosa di prezioso. Fermato, è stato portato in Questura.

Qui gli agenti si sono accorti che il giovane aveva con se anche un cappello. Così lo hanno collegato alla rapina messa a segno lunedì alle 22.30 in via Quarenghi, a Bergamo: un uomo era stato rapinato da un immigrato che gli aveva portato via proprio il cappelo, oltre alle chiavi dell’auto e a un anello.

(01/03/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags