Sabato 20 Settembre 2008

Rapinano un invalido
Tre arresti a Treviglio

Tre persone – un marocchino, un italiano, una argentina – sono stati arrestati venerdì sera 19 settembre a Treviglio dagli agenti del commissariato di polizia per rapina ai danni di un giovane del posto e di un invalido, aggrediti e picchiati, a due ore di distanza uno dall’altro, vicino alla stazione ferroviaria Ovest. Alle due vittime, buttate a terra e malmenate, sono stati portati via il cellulare e il portafogli. Una Volante della polizia ha raggiunto la zona e tratto in arresto i tre, fermati attorno alla mezzanotte vicino a uno stabile abbandonato che si trova accanto alla stazione. Uno di loro, il marocchino, aveva anche un coltello: è stato quindi denunciato per detenzione di arma. I tre, già noti alle forze dell’ordine, abitano a Nembro, Bariano e in provincia di Siracusa. Le vittime, medicate in ospedale, non sono gravi. Inoltre a Valbrembo quattro immigrati – due tunisini, un marocchino e un algerino, tutti di 26 anni – sono stati tratti in arresto dai carabinieri della stazione di Villa d’Almè con l’accusa di spaccio di droga. Il blitz è scattato nella notte tra Valbrembo e Mozzo, dove i carabinieri stavano da tempo tenendo monitorata l’attività di spaccio. Ai tre sono stati sequestrati 20 grammi di cocaina già divisa in dosi. Segnalati alla Prefettura anche 5 giovani assuntori. (20/09/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata