Sabato 19 Luglio 2008

Rapinano un’oreficeria per fare le vacanze
Tre giovani arrestati dai carabinieri

Volevano andare in vacanza e per finanziarsi hanno pensato di rapinare un’oreficeria di Ponte Nossa, ma i carabinieri della Compagnia di Clusone li hanno arrestati subito. In manette sono finiti tre giovani - un 20enne di Nova Milanese (MI), un 19enne di Oneta e un 22enne di Gorno - con l’accusa di rapina a mano armata e sequestro di persona.I tre, in vista della rapina, avevano anche fatto un sopralluogo nell’oreficeria, ieri, fingendosi clienti. Sono poi entrati in azione questa mattina: due di loro sono entrati nel negozio armati di coltello, mentre il terzo è rimasto fuori per fare il «palo». I due giovani armati hanno minacciato il titolare dell’oreficeria, lo hanno immobilizzato con del nastro adesivo, e hanno preso vari monili in oro e diamanti per un valore complessivo di circa 100mila euro (nella foto). Subito dopo, i giovani sono fuggiti a piedi per le vie adiacenti al negozio. Nel frattempo scattava l’allarme e i carabinieri cominciavano le ricerche, terminate dopo non molto ad Albino, a una fermata dell’autobus, in via Marconi. I tre venivano individuati tra i passeggeri del bus e i militari hanno trovato loro addosso il coltello e la refurtiva, nascosta in uno zaino pieno di indumenti per le vacanze.(19/07/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata