Lunedì 22 Gennaio 2007

Rapine ai caselli arrestato un operaio

È un operaio 37enne di Bonate Sopra l’uomo accusato di aver rapinato la notte scorsa il casello di Bergamo. I carabinieri lo hanno bloccato mentre su una Fiat Uno stava percorrendo la statale 671, diretto probabilmente verso casa.

Secondo i militari l’uomo sarebbe responsabile anche del colpo al casello di Trezzo nella notte fra sabato e domenica. Con il volto nascosto da un passamontagna e armato di pistola, il malvivente la notte scorsa si era fatto consegnare dal casellante di Bergamo circa 1.000 euro in contanti, scappando poi con una Fiat Uno.

Ma una pattuglia dei carabinieri ha localizzato l’auto in fuga, bloccandola dopo un breve inseguimento all’altezza di di Bonate Sopra. Nel corso della immediata perquisizione è stata recuperata parte del bottino e il passamontagna: l’auto è risultata rubata il 20 gennaio a Bonate Sopra.

L’arma utilizzata per la rapina invece, una pistola semiautomatica a salve, è stata ritrovata all’interno di un cestino per rifiuti nei pressi della stazione ferroviaria. L’accusato è già noto alle forze dell’ordine per altre rapine.

(22/01/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata