Mercoledì 18 Febbraio 2004

Redona, genitori bloccano il traffico per la scurezza dei figli all’uscita da scuola

Un gruppo di genitori di Redona, stanco della situazione di pericolo per i propri figli all’uscita della scuola elementare, ha deciso di organizzare un blocco autogestito del traffico per dieci minuti, in via Leone XIII, per proteggere l’attraversamento della strada all’altezza di via Beartsch. È già il secondo giorno che viene adottato questo blocco, che non vuole essere una protesta, ma un segnale che sottolinei un problema esistente. Ieri, secondo i racconti dei genitori, gli automobilisti e il pullman della linea 2 hanno spento i motori attendendo pazientemente la fine del massiccio attraversamento pedonale. Oggi, invece, è volata qualche parola di troppo, ma niente di più: di vigili non se ne sono visti.

La pericolosità dell’incrocio era già stata denunciata dalla Commissione Viabilità del Comitato genitori dell’Istituto Comprensivo Petteni in una lettera indirizzata a tutti gli assessorati competenti (istruzione, viabilità e urbanistica), al sindaco e al comando dei vigili urbani. Negli ultimi 5 mesi di scuola già due bambini sono stati investiti attraversando via Leone XIII sulle strisce pedonali. Il comitato dei genitori avanza tre proposte specifiche: la chiusura al traffico 10 minuti prima e dopo l’entrata e l’uscita da scuola di via Montello, la presenza costante dei vigili urbani o di quartiere, una maggiore segnaletica per evidenziare il passaggio pedonale di via Leone XIII fondamentale per il transito di scolari e genitori. L’assessore alla viabilità Enrico Piccinelli ha dato la sua piena disponibilità per alla risoluzione del problema. I prossimi blocchi del traffico autogestiti e dimostrativi sono in programma per domani alle 12,30 e per dopodomani alle 16 per l’uscita pomeridiana.

(18/02/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags