Sabato 01 Aprile 2006

Rilancio di San Pellegrino
In campo ben 133 milioni

Il sogno di rinascita di San Pellegrino comincia a diventare realtà. E per concretizzarla sul piatto ci sono 133 milioni di euro: circa cento sono messi a disposizione da privati, in primis dal gruppo Percassi e gli altri 35 da Regione, Provincia e Comune di San Pellegrino. La Giunta comunale ha già approvato l’accordo, lunedì toccherà alla Provincia. Quanto ai cantieri, i primi lavori inizieranno dal prossimo anno. Nel programma si parte con gli interventi su Grand Hotel, dove la proprietà passa dalla Provincia al Comune: diventerà un albergo a 4 stelle con 140 camere, centro congressi e sede di master per il completamento degli studi dei giovani dell’istituto alberghiero.Il gruppo Percassi al posto dell’ex stabilimento Sanpellegrino realizzerà e gestirà le nuove Terme che saranno di proprietà comunale. La vecchia sede delle Terme invece sarà trasformata in una galleria commerciale con uffici. Il Casinò resta del Comune, mentre il gruppo Percassi provvederà al recupero complessivo dell’edificio e alla costruzione del nuovo teatro. L’ex hotel Vetta, le aree vicine e l’ex albergo Paradiso passeranno dal Comune al gruppo Percassi che provvederà a riattivarli con la creazione di un parco sportivo. Verrà riattivata anche la funicolare che resterà di proprietà comunale. Riguardo all’istituto Alberghiero, passerà dal Comune alla Provincia che provvederà ad ampliare la scuola. (01/04/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata