Riqualificazione dei laghi lombardi Finanziamento regionale per 3,5 milioni

Riqualificazione dei laghi lombardi
Finanziamento regionale per 3,5 milioni

Su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, la Giunta regionale ha approvato venerdì 17 luglio uno stanziamento di 3,5 milioni di euro (sul triennio 2015/2017) per interventi di completamento, ammodernamento e riqualificazione dei porti lacuali e delle vie navigabili.

«Complessivamente finanziamo 34 nuovi interventi - spiega Sorte -, che saranno avviati e realizzati nel biennio 2015-2016. Un’azione destinata a migliorare uno degli asset più importanti del turismo lacustre, che, non dimentichiamolo, è apprezzato in tutto il mondo». La ripartizione delle risorse per singolo lago è stata effettuata sulla base delle richieste avanzate dalle Autorità di bacino lacuale. Il criterio di priorità è la cantierabilità delle opere.

«Gli interventi - continua Sorte - prevedono la messa in sicurezza, il risanamento, la riqualificazione delle sponde e la realizzazione di passeggiate a lago e di percorsi ciclopedonali destinati a migliorare la fruibilità turistica di questi straordinari specchi d’acqua. In programma anche la riqualificazione e costruzione di pontili per la navigazione turistica, pubblica di linea e di approdi temporanei; il potenziamento e la riqualificazione dei porti pubblici, la manutenzione di spiagge e porticcioli; l’adeguamento delle strutture esistenti per la sicurezza e la vigilanza».

Nello specifico sono stati destinati: 495.992 euro per il bacino dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese; 715.500 euro per il bacino dei laghi d’Iseo, Endine e Moro; 1.170.000 euro per il bacino dei laghi Garda e Idro; 771.500 euro per il bacino del Lario e dei laghi minori e 433.250 euro per il bacino del Ceresio, Piano e Ghirla.


© RIPRODUZIONE RISERVATA