Risale il livello del Sebino Superati  i 60 centimetri

Risale il livello del Sebino
Superati i 60 centimetri

Aprile con una risalita di 2 centimetri al giorno per il lago. Un toccasana anche in vista dell’evento mondiale della passerella di Christo.

Dal primo al 30 di aprile il Sebino è risalito di 60 centimetri, da inizio mese sono entrati nel lago 36 milioni di metri cubi di acqua, passando dai 19 milioni di metri cubi di volume ai 54 milioni odierni. Martedì 3 maggio il Sebino misura +61 centimetri al riferimento idrometrico di Sarnico, il livello più alto del 2016. Il target, hanno spiegato dalla sede del Consorzio dell’Oglio di Brescia, che si occupa della regolazione, è di raggiungere il limite massimo di concessione dei +110 centimetri entro la fine del mese di maggio, considerando che con il lago a +110 centimetri di livello, ci sono 85,4 milioni di metri cubi. Obiettivo non facile comunque da raggiungere, considerato la scarsa presenza di neve sulle montagne della Valcamonica.

Per capire in che condizioni vedremo il lago nell’estate 2016, dovremo invece attendere almeno la metà di giugno, proprio quando i riflettori si accenderanno sulla passerella dell’artista bulgaro. Christo ha peraltro già anticipato che la variazione del livello lacuale non rappresenterà una problematica per la sostenibilità della sua opera. Ma per il movimento turistico sul Sebino, presentare rive pulite, un lago tonico e l’assenza di alghe nei porti, soprattutto del Basso lago, rappresenterà una cartolina irrinunciabile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA