Lunedì 25 Agosto 2003

Rispetto all’agosto del 2002 nel lago d’Iseo mancano 72 miliardi di litri d’acqua

La siccità ha colpito anche il lago d’Iseo, e ha colpito duro. Soprattutto sulla sponda bresciana, nella zona di Iseo: qui il litorale, normalmente coperto d’acqua, ora è un’unica enorme spiaggia, larga fino a 60 metri, come si vede nella fotografia.

Il rovescio della medaglia è l’odore che sale dal lago. Le acque, ritirandosi, hanno lasciato sul bagnasciuga mucchi di alghe, che al sole marciscono.

L’acqua che manca nel «povero» lago d’Iseo è veramente tanta: ecco a confronto due fotografie scattate nello stesso posto l’anno scorso e quest’anno.

Il lago d’Iseo ha una superficie di circa 65,3 chilometri quadrati, cioè 65,3 milioni di metri quadri. Rispetto all’agosto dell’anno scorso la superficie s’è abbassata di circa un metro e dieci centimetri (dati del Consorzio dell’Oglio). Mancano cioè 1.100 litri d’acqua per metro quadrato. Il conto è presto fatto, e la cifra fa impressione: 71.8 miliardi di litri d’acqua. Ma il 2002 è stato un anno molto piovoso, dicono gli esperti, e quindi non dovrebbe fare testo. Ma anche facendo un conto sulla media degli ultimi 70 anni (con il lago a +40 centimetri in agosto) mancano comunque oltre 47 miliardi di litri d’acqua.

Quanta pioggia dovrà cadere dal cielo prima che si torni alla normalità?

(25/8/2003)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags