Lunedì 15 Dicembre 2003

Romano, momenti di terrore per una rapina ma per i banditi niente buste paga alla Cortedil

Tanta paura lunedì mattina a Romano per un’impiegata della ditta Cortedil srl, minacciata con una pistola da un malvivente il cui complice nel frattempo metteva all’aria l’ufficio alla vana ricerca delle buste paga. Due uomini sono entrati come normali clienti nel cortile della ditta. Percorsi i venti metri del cortile che separa il cancello d’accesso agli uffici, hanno fatto ingresso nei locali dove appunto stava lavorando l’impiegata. Il più basso dei due banditi, che agiva a volto scoperto, ha improvvisamente preso la donna alle spalle, tappandole la bocca con una mano e puntandole al collo una pistola.

A questo punto il malvivente disarmato ha sfondato la porta in legno che collega con lo studio di uno dei tre proprietari della ditta. Ha rovistato nei cassetti della scrivania, quasi sicuramente alla ricerca delle buste paga, che di solito sfiorano i centomila euro, risultata infruttuosa. Compreso il parziale fallimento del loro blitz, i due si sono fatti consegnare dall’impiegata terrorizzata tutti i soldi che erano contenuti nella cassa: un assegno di 280 euro e 250 euro in contanti. Poi, come se niente fosse accaduto i due sono usciti tranquillamente, senza lasciare tracce.

(15/12/03)

m.ferrari

© riproduzione riservata

Tags