Giovedì 11 Marzo 2004

Romano, regalo di fine mandato ai cittadini Nel 2004 le tasse municipali non subiranno rincari

L’Amministrazione comunale di Romano di Lombardia, arrivata ormai a fine mandato, ha deciso di non aumentare le tasse: Ici, addizionale Irpef e tassa sui rifiuti solidi urbani, resteranno invariate ai livelli già in vigore nel 2003. L’annuncio è stata dato in occasione dell’approvazione del bilancio di previsione 2004 (l’ultimo della tornata amministrativa), votato nella seduta consiliare di martedì sera, dalla maggioranza DS e «Popolari per Longhi».

Il bilancio pareggia sulla cifra di 13 milioni 441 mila 334 euro. Contrarie alle previsioni di bilancio le minoranze: An, Forza Italia, Lega Nord e Udc, e le liste «Patto per Romano» e Chiarezza e responsabilità». Pure a maggioranza sono stati approvati il programma triennale dei lavori pubblici 2004/ 2006, la definizione dei costi e delle tariffe dei servizi come l’asilo nido o la refezione scolastica e il prezzo delle aree per gli insediamenti produttivi. Sulle tariffe dei servizi sono emerse diversità di vedute tra maggioranza e minoranze rispetto ai criteri di valutazione dei redditi da lavoro dipendente e quelli autonomi.

Il calendario consiglio comunale prevede ancora un paio di sedute, tra cui quella dedicata al consuntivo 2003, prima della scadenza naturale e dell’avvio della campagna elettorale. Il consiglio si è anche espresso favorevolmente all’unanimità su due piani di lottizzazione, in zona Gasparina, e in località San Giuseppe.

(11/03/2004)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags