Rubati tre furgoni Dhl a Milano Sale l’allerta attentati

Rubati tre furgoni Dhl a Milano
Sale l’allerta attentati

«Tre furgoni, modello Ducato - segnala il questore - sono stati rubati nei giorni tra il 4 e l’6 settembre». Una comunicazione che arriva da Milano e che fa scattare l’allarme attentati.

Una comunicazione riservata firmata dal questore di Milano Marcello Cardona rilancia l’allarme terrorismo. Lo segnalano diversi quotidiani on line nazionali che annunciano di una circolare diffusa tra gli uomini della Digos, dei Carabinieri e della Guardia di finanza che alza il livello di allerta. «Tre furgoni, modello Ducato - segnala il questore - sono stati rubati nei giorni tra il 4 e l’6 settembre». Hanno il logo della Dhl, la ditta di spedizioni internazionali, e sono tra i mezzi indicati come a rischio da tutti gli 007 e le forze dell’ordine del nostro paese. Gli ultimi attentati, infatti, sono stati messi a segno da killer che guidavano piccoli camion o van. Per questo - aggiunge Cardona - «essendo dei mezzi inseriti nella black list, vanno allertati gli equipaggi dipendenti, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, e va segnalata l’eventuale presenza, procedendo all’identificazione del conducente e degli eventuali passeggeri, utilizzando tutti i dispositivi di autotutela».

Nel documento sono anche citati i numeri di targa e le informazioni che l’azienda ha fornito alla polizia. L’indicazione non è la prima di questo genere, già in passato si era verificato con alcuni taxi rubati a Roma, ma dopo gli ultimi attentati ilg rado di allerta è molto alto e ogni elemento dubbio viene preso in considerazione dalle forze dell’ordine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA