Mercoledì 22 Novembre 2006

S. Pellegrino, via all’accordo per Grand Hotel e Terme

Via libera della Regione all’accordo di programma per la riqualificazione delle strutture termali di San Pellegrino Terme. Il testo è stato approvato dalla giunta regionale e sarà sottoscritto, oltre che da Regione Lombardia, dalla Provincia di Bergamo e dal Comune di San Pellegrino Terme, con l’adesione di Sviluppo San Pellegrino e di San Pellegrino Corporation per la parte privata. Complessivamente gli investimenti necessari a realizzare gli interventi ammontano a 132 milioni e 700 mila euro, di cui 38 milioni e 750 mila euro di contributo pubblico e 93 milioni e 950 mila euro a carico degli operatori privati. L’accordo, ha spiegato il presidentedella Regione Roberto Formigoni, ha lo scopo di valorizzare le risorse termali della zona per potenziare l’offerta turistica e per favorire lo sviluppo occupazionale oltre che, in generale, il rilancio economico dell’intera Val Brembana. La Regione Lombardia in particolare contribuirà con 10 milioni e 500 mila euro che serviranno: - all’ acquisto del nuovo centro termale di 3.500 metri quadrati, che sarà ceduto al Comune di San Pellegrino o a una società a capitale pubblico, e sarà gestito da Sviluppo San Pellegrino sulla base di una convenzione sottoscritta dai soggetti aderenti all’accordo di programma (6 milioni e 500 mila euro su un costo complessivo dell’intervento stimato in 13 milioni di euro);- all’ampliamento dell’Istituto scolastico alberghiero, ora di proprietà comunale (1 milione e 500 mila euro a favore della Provincia di Bergamo);- per opere di risanamento ambientale e adeguamento infrastrutturale (1 milione di euro a favore del comune di San Pellegrino);- per interventi di recupero dell’ex Grand Hotel (1 milione e 500 mila euro su un costo totale dell’intervento di 26 milioni e 250 mila euro, di cui 16 milioni e 500 mila a carico dei privati. Lo storico edificio, attualmente di proprietà della Grand Hotel San Pellegrino, partecipata al 100% dalla Provincia di Bergamo, sarà acquisito al 95% dal comune di San Pellegrino.Gli altri interventi: - recupero del Casinò municipale, 4 milioni e 650 mila euro (1 milione e 200 mila a carico del privato);- ristrutturazione e ampliamento dell’Hotel Terme, parco compreso, 16 milioni e 500 mila euro;- insediamento terziario - commerciale - residenziale e nuovo pensionato per gli studenti dell’istituto alberghiero, 46 milioni e 500 mila euro;- ristrutturazione e ampliamento dell’Hotel Vetta, 2 milioni e 400 mila euro;- nuovo complesso residenziale in località Paradiso, 16 milioni e 500 mila euro;- rimessa in funzione dell’impianto di risalita e parco turistico della Vetta, 4 milioni e 50 mila euro. (22/11/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata