Sab ma non solo, turisti senza info
Al piazzale presto totem con tutti gli orari

Una lettera che segnala la mancanza di pensiline informative della Sab, ma anche una novità legata ai lavori che il Comune di Bergamo ha in progetto proprio sul piazzale della stazione ferroviaria.

Sab ma non solo, turisti senza info Al piazzale presto totem con tutti gli orari

«Alle pensiline dell’autostazione della Sab ho assistito a questa scena: un uomo e una donna, evidentemente turisti giunti dall’aeroporto, attraversavano il piazzale della stazione trascinando due grosse valige: dal piazzale non c’è alcuna indicazione dei numeri delle pensiline e nemmeno delle destinazioni, per cui i due turisti , non tanto giovani, arrancavano col loro bagaglio da una pensilina all’altra chiedendo ad ogni persona se quella era la pensilina per Lovere». Inzia così la lettera.

«Fortunatamente hanno trovato persone che hanno dato loro indicazioni ma mi sono chiesta: perchè non mettere la numerazione delle pensiline anche dalla parte della piazza della stazione? In fin dei conti da lì arrivano turisti in treno e dall’aeroporto; nell’era digitale perchè non mettere davanti ad ogni pensilina ( su entrambi i lati) dei pannelli video ( tipo stazione ferroviaria) con indicate le destinazioni, fermate, orari? Anche nelle normali giornate si assiste alle continue richieste agli autisti delle destinazioni dei pullman - e poi ancora -. Non ditemi che le indicazioni cartacee messe all’inizio delle pensiline sia sufficiente: nemmeno una traduzione in inglese...».

«Siamo alle porte di Expò e nel piazzale non ci sono indicazioni turistiche e/o sui diversi mezzi di trasporto con le relative destinazioni....siamo proprio dei fanalini di coda».

Per fortuna però una buona notizia è in arrivo proprio nel mese di giugno: c’è in progetto la realizzazione di strutture segnaletiche polifunzionali. Un lavoro commissionato dal Comune di Bergamo e realizzato da Atb Mobilità, con il supporto di Steer Davies Gleave, società di consulenza internazionale nel settore dei trasporti.

Cinque totem, per mettere ordine in piazzale Marconi almeno dal punto di vista dell’intermodalità: lo scopo delle installazioni è in prima analisi quello di fornire ai pedoni e ai viaggiatori informazioni aggiornate in merito ai servizi erogati dai vettori di trasporto presenti o eventualmente connessi. Ovvero, il servizio di trasporto pubblico locale urbano e non, il tram, i treni, l’aeroporto ,le bici oltre ad indicatori direzionali statiche sui principali attrattori posti in prossimità dell’area. Tutto fornito attraverso totem dotati di monitor Tft e connessione web ad alta prestazione, tale da garantire il loro eventuale utilizzo come access point disponibili al pubblico per connessioni wifi.

Due totem potranno fornire informazioni statiche e 3 invece anche dinamiche: tariffe e agevolazioni per il trasporto pubblico, condizioni del traffico, tempi medi d’attesa per servizi quali taxi e deposito bagagli, disponibilità noleggi, iniziative ed eventi in zona, condizioni meteo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA