Mercoledì 01 Marzo 2006

San Pellegrino: operaio grave dopo un volo di tre metri

Un operaio addetto alla manutenzione è stato ricoverato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Bergamo: mentre stava lavorando con alcuni colleghi all’interno dello stabilimento della San Pellegrino, è caduto da un’altezza di circa tre metri battendo violentemente anche la testa. L’infortunio è avvenuto ieri sera intorno alle 22,30: nello stabilimento di San Pellegrino era in corso la manutenzione di un pressore, un macchinario che serve per imballare i bancali pieni di bottiglie. Per poter raggiungere meglio il punto in cui era necessario intervenire il 44enne, residente a San Pellegrino, s’è fatto sollevare da un collega con un elevatore. Purtroppo però, mentre era in corso l’intervento, il macchinario si è mosso e l’operaio ha perso l’equilibrio. L’allarme è stato dato immediatamente dai colleghi, che hanno prestato anche i primi soccorsi. Il 118 ha trasportato il ferito agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dove gli sono stati riscontrati un violento trauma cranico ed altri traumi in varie parti del corpo. La prognosi dei medici è riservata. Sul posto, per gli accertamenti, sono intervenuti fino a tarda notte i carabinieri di San Pellegrino e i responsabili dell’Asl di Zogno.(01/03/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags