Martedì 01 Marzo 2005

Sanità: venerdì sciopero e disagi

Il settore Sanità incrocia le braccia. Lo sciopero nazionale di oggi riguarda il personale della dirigenza, dei ruoli professionali, tecnico, amministrativo e sanitario, oltre al personale della dirigenza medica: è stato proclamato dalle principali organizzazioni sindacali per l’intera giornata. I disagi per i pazienti non mancheranno: gli Ospedali Riuniti di Bergamo con un comunicato hanno voluto precisare che saranno garantite le prestazioni d’urgenza ed emergenza, mentre tutte le altre attività potranno subire riduzioni conseguenti all’adesione allo sciopero.

In particolare al Centro prelievi dell’Ospedale e di via Galliccioli (Asl) verranno eseguiti solo i prelievi di sangue motivati con l’urgenza del medico e dei pazienti pre-accettati. Anche per questo è probabile che nei primi giorni della settimana successiva allo sciopero si registri un aumento delle richieste di prelievi, col rischio di un aumento dei tempi d’attesa.

La nota conferma anche che il Cups, Centro unico prenotazioni e servizi, non essendo coinvolto nello sciopero sarà operativo; anche il call center per le prenotazioni telefoniche rimarrà attivo per tutto il giorno.

(01/03/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags