Venerdì 20 Giugno 2008

Sciopero dei controllori di volo Ryanair: passeggeri da risarcire

«Sabato 21 giugno 2008 - scrive Ryanair in un comunicato stampa - i controllori di volo italiani abbandoneranno di nuovo i passeggeri. Questa sarà la diciottesima volta da gennaio 2007 che sia i controllori di volo italiani che francesi scioperano. Ciò rappresenta una vergognosa frequenza di sciopero, uno ogni quattro settimane.Inevitabilmente, centinaia di voli da/per l’Italia e la Francia subiranno ritardi e cancellazioni, e le vacanze dei passeggeri saranno rovinate, poiché questi dipendenti protetti dallo Stato ridurranno ancora una volta il loro lavoro. Non c’è nessuna giustificazione per questi ripetuti scioperi dei controllori di volo in Italia e Francia, in particolare in weekend molto trafficati durante la stagione estiva».David O’Brien, Director of Flights and Ground Operations di Ryanair, ha confermato: «Abbiamo chiesto al Sig. Silvano Manera, Direttore Generale dell’Enac, di passare meno tempo a proteggere il suo ex datore di lavoro Alitalia e di passare più tempo a proteggere i passeggeri italiani ed i turisti stranieri da questo diciottesimo sciopero, e ulteriori sospensioni causate dalla gestione incompetente dell’Enac. Abbiamo anche chiesto alla Commissione Europea di agire per garantire che i passeggeri saranno direttamente risarciti dai controllori di volo per questi scioperi».«Sembra che ci sia una legge per i grandi monopoli di Stato, ed un’altra per alcune compagnie e i loro passeggeri. In rappresentanza dei nostri 60 milioni di passeggeri, continueremo a segnalare le mancanze di coloro che dovrebbero proteggere i passeggeri aerei dai danni dall’abuso dei grandi monopoli di Stato».(20/06/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata