Lunedì 29 Novembre 2004

Sciopero, secondo i sindacati 5.000 persone al corteo di Bergamo

Sarebbero cinquemila - secondo i sindacati - i lavoratori e i pensionati che hanno partecipato oggi a Bergamo alla manifestazione organizzata in occasione dello sciopero generale proclamato da Cgil Cisl e Uil. Sotto la pioggia il corteo è partito dal piazzale della stazione ferroviaria intorno alle 10 e, dopo aver percorso le vie cittadine, è arrivato in piazza Vittorio Veneto dove hanno parlato Maurizio Laini, segretario generale Cgil Bergamo, e Pierpaolo Baretta, segretario confederale della Cisl nazionale.

Laini ha confermato che le agitazioni proseguiranno: il 14 dicembre 4 ore di sciopero a Bergamo e in Val Cavallina e Val Calepio; il 15 nella zona di Treviglio e Romano; il 16 in Valle Brembana e nell’Isola; il 17 in Val Seriana. Obiettivo: presidiare le fabbriche in sofferenza, nei punti del territorio dove i timori sono più pesanti.

Tornando alle cifre sull’adesione, a livello nazionale secondo i sindacati l’adesione è stata dell’80 per cento. Molto diversi i numeri forniti da Federmeccanica, che parla di un 33 % di partecipanti allo sciopero.

Ecco le cifre fornite dalla Cgil per quanto riguarda la Bergamasca

Nel settore chimico, l’ 85% alla Bayer di Filago, il 90% al Gres di Petosino. Nell’edilizia, 90% all’Ipa di Calcinate, l’85% alla Novem di Bagnatica, il 65% all’Arco Building di Carvico. Nel tessile, l’80% alla Carvico di Carvico, il 70% al Cotonificio Albini di Albino, il 70% alla Lovable di Grassobbio, l’80% alla Radici Tappeti di Cazzano S.Andrea, il 70% alla Tessival di Fiorano al Serio, il 50% alla Corozite di San Paolo d’Argon, il 100% alla Filartex di Montello, il 90% alla Franzoni di Albino. Nel metalmeccanico, l’80% alla Dalmine, il 98% alla Donora di Cortenuova, il 70% alla FBM di Terno d’Isola, il 98% alla Somaschini di Trescore. Nell’alimentare, il 75% alla Caravaggio Latte di Caravaggio, il 90% al Grissinificio di Zingonia, il 65% alla Sigmar di Almè, il 95% alla Stella Alpina di Moio de Calvi. Adesione allo sciopero al 100% all’Aci di Bergamo, al 40% al Comune di Dalmine e Seriate. Per quanto riguarda il settore comunicazioni, adesione allo sciopero al 75% alle Artigrafiche di Bergamo, al 66% alla Filiale 1 e 2 delle Poste di Bergamo, all’80 al comparto portalettere, al 60% alla Telecom Campagnola/Bergamo.

(30/11/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags