Sabato 01 Marzo 2008

Scoperto un deposito di droga
In manette operaio bergamasco

Un operaio bergamasco, incensurato, è stato arrestato dai carabinieri del comando Provinciale di Bergamo, in particolare quelli della Compagnia di Clusone che hanno anche sequestrato 16 chili di hashish, suddivisi in altrettanti panetti da un chilo, 500 grammi di marijuana e 16mila euro in contanti. L’accusa, per l’operaio in manette, è di traffico di stupefacenti. L’operazione dei carabinieri ha portato alla scoperta di un deposito di droga a Montecampione, dopo una serie di perquisizioni domiciliari.I carabinieri hanno agito durante la notte, con il supporto di unità cinofile che hanno permesso di individuare la droga. Il deposito della droga era stato ricavato in una cascina a Montecampione, sulla proprietà dell’operaio, un 37enne residente a Fonteno, ed era utilizzato per nascondere lo stupefacente e le attrezzature per il confezionamento e lo spaccio. La droga, di ottima qualità, era confezionata sotto vuoto negli involucri di una fabbrica di lievito olandese. Il ritrovamento di 13 panetti in un trolley ha insospettito i militari; la droga era infatti probabilmente già pronta per essere smerciata. Altri tre panetti sono stati ritrovati in un armadio, mentre i soldi erano nascosti nei panni sporchi.
Le indagini sono partite dalla segnalazione di un sospetto traffico di droga all’interno del cascinale.

(01/03/2009)

a.campoleoni

© riproduzione riservata