Mercoledì 20 Agosto 2008

Scuola, si parte con le nomine dei supplenti

Conto alla rovescia per le supplenze nelle scuole bergamasche. A partire da lunedì 25 agosto, con le nomine sui posti di sostegno agli alunni disabili, prendono il via le convocazioni per i supplenti, vale a dire gli aspiranti a un contratto a tempo determinato. Verranno scelti dalle apposite graduatorie provinciali ad esaurimento (già graduatorie permanenti). Si sta lavorando a pieno regime per garantire il regolare avvio dell’anno scolastico. «Per l’8 settembre, data ufficiale di inizio delle lezioni nelle scuole lombarde, tutti i docenti saranno in cattedra – prevede Luigi Roffia, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo – Nella nostra provincia contiamo infatti su una macchina organizzativa ben rodata. Il personale dell’Ufficio scolastico già da marzo ha affrontato tutti gli adempimenti propedeutici alle nomine (organici, assegnazioni, utilizzi, assunzioni in ruolo) le cui procedure sono finalizzate anch’esse al rispetto dell’obiettivo prioritario del ministro, del direttore scolastico regionale e mio: avere tutti gli insegnanti al loro posto all’inizio delle lezioni». Tutti i dettagli, i calendari delle convocazioni e le disponibilità, possono essere consultati sul sito internet dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo (Usp, ex Provveditorato agli Studi): www.istruzione.bergamo.it    In totale i posti disponibili per le supplenze sono circa 4.300 di cui 3.600 per gli insegnanti e 700 per tutti i profili del personale Ata, cioè il personale amministrativo, tecnico e ausiliario. Per il personale Ata, per altro, l’Ufficio scolastico provinciale ha già assegnato a fine luglio la maggior parte delle supplenze.A settembre l’operazione passerà ai dirigenti scolastici, chiamati ad effettuare le ultime nomine dei supplenti dalle proprie graduatorie di istituto per quanto riguarda gli spezzoni fino a 6 ore e le discipline dove ci saranno ancora posti rimasti liberi dopo l’esaurimento delle graduatorie provinciali. (20/08/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags