Seriate, 12 domande per cambiare Il Comune lancia sondaggio sul centro

Seriate, 12 domande per cambiare
Il Comune lancia sondaggio sul centro

Seriate lancia un sondaggio per costruire la vivibilità del cuore storico cittadino, tra piazza Bolognini e le vie adiacenti. Il questionario sarà disponibile dal primo marzo.

Queste le intenzioni del sindaco Cristian Vezzoli che domenica primo marzo alle 11, in piazza Bolognini, presenterà due iniziative per il rilancio, la valorizzazione e la sicurezza partecipata del centro. La zona è da anni al centro dell’attenzione (e delle polemiche) per gli aspetti riguardanti la sicurezza e il degrado ed era stato uno dei temi «caldi» anche nell’ultima campagna elettorale, dalla quale Vezzoli è uscito vincitore.

La prima iniziativa è il questionario che coinvolge direttamente i cittadini, la seconda l’inaugurazione della sede di Annpe (Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria). Dopo l’intermezzo musicale della Banda di Seriate, alle 11,30 il sindaco illustrerà le motivazioni che hanno spinto il Comune, in collaborazione con il tavolo di lavoro del centro storico, a stilare un questionario composto da dodici domande.

Piazza Bolognini

Piazza Bolognini

L’obiettivo è conoscere le valutazioni e impressioni della gente su questa parte di città e riceverne suggerimenti e indicazioni per migliorare la vivibilità di piazza Bolognini e delle vie adiacenti attivando una politica partecipata dal basso. «Continua l’attenzione dell’Amministrazione comunale in favore del centro storico – afferma il sindaco –. In particolare l’accordo con Annpe è fortemente voluto per dare ai cittadini un segnale di sicurezza e presidio. Queste iniziative si collocano all’interno di altre proposte, alcune già avviate, altre da progettare per rilanciare questa parte di città. Sono iniziative fondamentali e centrali nel nostro programma di mandato. Come amministrazione ci mettiamo la faccia e scendiamo in piazza. Chiediamo anche ai cittadini di partecipare per costruire un’azione politica partecipata».

Da domenica primo marzo il questionario, rivolto a tutti i cittadini, residenti e non, sarà online sul sito del comune www.comune.seriate.bg.it e distribuito in versione cartacea in piazza Bolognini e nei negozi adiacenti al centro storico. È fissato al 31 marzo il termine di consegna telematica o cartacea, da recapitare in Comune o in biblioteca.

Il sindaco Vezzoli

Il sindaco Vezzoli

Franco Sogos, presidente dell’Annpe alle 11,45 inaugurerà la nuova sede di piazza Bolognini con il taglio del nastro e la benedizione dei locali a cura del parroco. Il servizio di presidio civico di Annpe è attivo da gennaio, a seguito di un accordo di collaborazione siglato con l’amministrazione comunale a fine del 2014 e in vigore sino a dicembre 2015. A seguito di un corso di formazione, sono 14 i volontari attivi in questa azione di sicurezza partecipata. A oggi i volontari Annpe hanno prestato 8 servizi, con 4/5 unità per ogni singolo presidio svolto in diversi giorni della settimana. La previsione è che, entro fine anno, svolgano circa 400 ore di presidio del territorio per dare soccorso, accertare le svariate criticità, confrontarsi con operatori commerciali e cittadini residenti, essere da deterrenti contro azioni di inciviltà o disturbo, segnalare prontamente alle forze di Polizia locale quanto sia necessario.

Nel pomeriggio proseguirà l’animazione del centro storico con il mercatino degli hobbisti, allestito sino alle 18, e le attività del percorso ludico formativo per famiglie «Educhiamoci giocando» in programma dalle 14,30 alle 17 e promosso da Albatro in piazza Bolognini e vie adiacenti.

IL PROGRAMMA

Ore 11: ritrovo in Piazza Bolognini con intermezzo melodico della Banda musicale città di Seriate.

Ore 11.30: presentazione del questionario con discorso del sindaco Cristian Vezzoli, a seguire intervento del presidente Annpe, Franco Sogos.

Ore 11.45: taglio del nastro della sede Annpe.

Ore 12: rinfresco coordinato dall’Annpe in collaborazione con i pubblici esercizi del centro storico Bar Il Dolce Gusto di Pota Paola, Agenzia immobiliare Tecnocasa, La Bottega del Pane di Pandolfi e Raccagni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA