Venerdì 17 Ottobre 2008

Sesso in cambio di lavoro, barista in cella

Abusava sessualmente delle giovanissime ragazze che assumeva, «in nero» come bariste nel locale che gestiva. Questa la pesantissima accusa con la quale i carabinieri del Comando provinciale di Bergamo hanno arrestato un uomo di 68 anni, incensurato, che gestisce un bar in un paese dell’Isola Bergamasca. I militari lo hanno definito un «pedofilo seriale». L’indagine, durata mesi, è partita dalla denuncia di una tredicenne che aveva subito pesanti avances dall’uomo. I carabinieri hanno verificato i racconti e rintracciato altre dipendenti del bar, raccogliendo numerosi elementi che hanno poi portato all’arresto con un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip.Secondo l’accusa il 68enne avrebbe abusato sessualmente di almeno sette ragazze tra i 13 e 18 anni. Gli abusi avenivano solitamente nel retro del locale. Il barista, che vive da solo, cambiava commesse ogni due o tre mesi Ora il presunto pedofilo è rinchiuso nel carcere di via Gleno con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata su minore. Dovrà essere interrogato dal gip.(17/10/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags