Martedì 10 Gennaio 2006

Si ferma in centro per mangiare un paninoArrestato ex assessore provinciale Bellavita

È stato arrestato dopo avere violato il provvedimento restrittivo della libertà personale l’ex assessore provinciale bergamasco al Bilancio Giampaolo Bellavita, dal 17 ottobre scorso agli arresti domiciliari insieme alla sorella Stefania con l’accusa di frode fiscale e truffa ai danni dell’Unione europea. Il commercialista aveva ottenuto lunedì il permesso di lasciare la propria abitazione per recarsi in tribunale per assistere ad un’udienza del processo in cui è imputato per un giro di fatture false. L’udienza è terminata alle 12.20, ma alle 13.40 Bellavita si trovava ancora in centro a Bergamo ed è stato riconosciuto da un ufficiale della Guardia di Finanza che lo ha arrestato. Processato per direttissima, l’ex assessore si è difeso affermando di essersi fermato in un bar a mangiare un panino, di aver acquistato un giornale e di aver cercato un pezzo di ricambio per la sua cucina. Il giudice ha tuttavia convalidato l’arresto e disposto il trasferimento in carcere, dove Bellavita rimarrà almeno fino alla ripresa del processo il 18 gennaio.

(10/01/2006)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags