Sabato 18 Settembre 2004

Si fingono clienti, carabinieri arrestano spacciatore

Si sono finti acquirenti per fermare un tunisino di 30 anni che era stato avvistato mentre consegnava una dose di droga. È successo ieri sera intorno alle 21 nei pressi della stazione delle Autolinee, in città. Una pattuglia dei carabinieri di Seriate ha notato un extracomunitario in compagnia di un ragazzo italiano. Insospettiti da uno scambio di denaro, gli agenti hanno seguito l’italiano e, al momento della perquisizione, lo hanno trovato in possesso di una dose di cocaina. Sul cellulare del giovane hanno trovato anche il numero di telefono del tunisino che, secondo quanto testimoniato dal ragazzo, gli aveva procurato la droga. I carabinieri lo hanno così chiamato, fingendosi clienti e concordando un appuntamento.

Appena trovatosi di fronte ai carabinieri, l’extracomunitario ha però negato qualsiasi implicazione con lo spaccio di sostanze stupefacenti. Arrestato, nelle sue tasche, al momento della perquisizione gli agenti hanno trovato 335 euro in contanti e un cellulare. Giudicato per direttissima questa mattina, il tunisino, con precedenti penali, ha continuato a negare i fatti e, in rito abbreviato, è stato accusato di detenzione di droga ai fini di spaccio con una condanna di 10 mesi di reclusione e una multa di 1800 euro.

(18/09/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags