Lunedì 03 Novembre 2008

Sistema Turistico, gli enti fanno quadratoper realizzare i progetti bocciati dal Pirellone

Il Pirellone non concede fondi al Sistema Turistico Bergamo (Bergamo, Isola, pianura) per tre progetti per i quali era stato chiesto un milione e 300 mila euro, ma gli enti interessati non si danno per vinti e continuano a sostenere la fattibilità delle proposte. Il restauro della casa natale del Donizetti in Borgo Canale in città, della torre medievale di Villa d’Adda, e dell’archivio storico nel castello di Pagazzano erano stati giudicati dalla Regione «slegati e non coerenti con un percorso turistico-culturale integrato».Di fronte al «no» del Pirellone, gli enti Comune di Bergamo, Ascom, Confesercenti, Gruppo Turismo Confindustria, Promoisola, Comune di Pagazzano hanno fatto quadrato per realizzare con le risorse delle amministrazioni e del territorio i tre progetti. Nel corso di un incontro a Palazzo Frizzoni sono state espresse critiche nei confronti della Regione, ma nello stesso tempo è stata avanzata la volontà di portare a termine le tre proposte culturali che possono avere risvolti interessanti sotto il profilo turistico. All’incontro nella sede comunale sono intervenuti, fra gli altri, il sindaco Roberto Bruni, l’assessore Enrico Fusi, Carlo Spinetti per la Camera di Commercio, Silvano Ravasio per Promoisola, Raffaele Moriggi sindaco di Pagazzano.(03/11/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags