Venerdì 17 Febbraio 2006

Smog, polveri oltre il limiteTarghe alterne da domenica 19

Lo smog non cala e scattano le targhe alterne da domenica 19 febbraio nel perimetro di Bergamo. Sulle strade cittadine potranno circolare soltanto i veicoli con targhe dispari. Il giorno dopo, lunedì 20 febbraio, circoleranno invece le targhe pari, e così via. Il provvedimento, però, potrebbe essere revocato subito. Infatti, se la pioggia dovesse abbattere le PM10 - domenica si avranno di dati di sabato - l’ordinanza dele targhe alterne verrebbe sospesa. Per poco, però: vale sempre, infatti, l’ordinanza delle targhe alterne per mercoledì e giovedì.I DATI ARPA - Le centraline dell’Arpa hanno registrato nella giornata di venerdì 131 microgrammi di Pm10 a Bergamo, in via Meucci, 145 a Osio Sotto, 112 a Lallio, 170 a Treviglio e 173 a Filago. Secondo l’ordinanza del sindaco Roberto Bruni del 18 gennaio scorso, al quinto giorno consecutivo di smog alle stelle scattano le targhe alterne finché le polveri sottili non scendono sotto il limite dei 50 microgrammi. Ciò che lascia sperare in una restrizione al traffico di quelle lampo è la pioggia (prevista anche per domenica) che potrebbe aver già abbassato l’inquinamento nell’aria (i dati ufficiali dell’Arpa riferiti alle 24 ore di sabato verranno però resi noti solo domenica). Se effettivamente le condizioni atmosferiche hanno fatto rientrare l’emergenza, lunedì si potrebbe già circolare normalmente senza divieti. Solo due giorni di tregua però, perché mercoledì e giovedì le targhe alterne torneranno a fare capolino, secondo l’ordinanza comunale che le istituisce ogni mercoledì e giovedì fino al 9 marzo.Il PROVVEDIMENTO - Domenica 19 febbraio dalle 8 alle 20 possono circolare gli autoveicoli, ciclomotori e motocicli con l’ultimo numero di targa dispari (come la data, 19 febbraio). Il divieto parziale della circolazione è attivo su tutto il territorio comunale di Bergamo ad eccezione delle strade provinciali e statali, dei tratti autostradali, degli svincoli di collegamento con queste ultime vie di circolazione. Sono esclusi inoltre dal provvedimento i veicoli elettrici, a metano o Gpl (ma catalizzati), quelli con motore ibrido elettrico e termico, i diesel conformi alla normativa 98/69/CE e muniti all’origine di filtri anti articolato, i veicoli a benzina Euro 4 (che riportano la lettera di riferimento B sul libretto) e i ciclomotori e motocicli Euro 1 ed Euro 2 (conformi rispettivamente alla direttiva 97/24/CE e 2005/51/CE fase A).LE DEROGHE - Alcune categorie professionali sono esonerate dall’ordinanza: chi trasporta generi deperibili, chi svolge attività di pubblica utilità non rimandabili al giorno successivo, gli operatori dell’informazione, i medici e il personale medico in servizio, i lavoratori con turni che non permettono l’uso dei mezzi pubblici, gli ambulanti, chi partecipa a battesimi, matrimoni e funerali. Sono stati aggiunti alla lista, rispetto alla scorsa ordinanza, anche i mezzi delle autoscuole e quelli degli agenti di commercio. Vale infine anche la regola del «car pooling»: se l’autoveicolo in viaggio trasporta almeno tre persone compreso il conducente può circolare in città indipendentemente dalla targa.PERCORSI PRIVILEGIATI - Chi dovesse raggiungere gli Ospedali Riuniti di Bergamo può farlo dalla circonvallazione Pompiniano, passando da via Martin Luther King (che interseca via Carducci) e proseguendo per via Salvo d’Acquisto fino a via XXIV Maggio e via dello Statuto. Dalla rotonda Locatelli si può invece imboccare via Salvo d’Acquisto e proseguire con lo stesso percorso. Chi deve recarsi in aeroporto può farlo indipendentemente dalla targa dell’auto, ma dovrà esibire i documenti d’imbarco. Chi, infine, è diretto alla Fiera di via Lunga può raggiungere il parcheggio e l’edificio attraverso la strada di collegamento tra la statale 671 e via Lunga. Lo scorso provvedimento d’emergenza (dal 20 al 24 gennaio) aveva riscosso l’adesione anche dei Comuni di Orio al Serio, Osio Sotto e – in seconda battuta – Villa di Serio. Questa volta però nessun Comune ha seguito l’esempio del capoluogo: la circolazione è libera quindi su tutta la Bergamasca, ad eccezione della città.PROSSIMI STOP - Mercoledì e giovedì, come già detto, ci saranno di nuovo le targhe alterne a Bergamo, Treviglio, Orio al Serio, Osio Sotto, Lallio e Ponteranica (mercoledì via libera alle pari, giovedì alle dispari). Domenica 26 febbraio, invece, su tutta l’area critica sarà in vigore (dalle 8 alle 20) il blocco totale del traffico già programmato dalla Regione Lombardia.(18/02/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags