Martedì 16 Settembre 2008

Sottopasso della ferrovia
L’apertura slitta ad ottobre

Palazzo Frizzoni avrebbe voluto aprire il sottopasso ferroviario l’8 settembre scorso, con l’avvio dell’anno scolastico, ma il cantiere non è ancora chiuso e con molte probabilità l’apertura ipotizzata qualche mese fa per il 30 settembre slitterà a metà ottobre. Per la precisione, parole dell’assessore ai Lavori pubblici Carlo Fornoni, «tra il 5 e il 15 ottobre».Duecentocinquanta metri di tunnel tra la stazione e via Gavazzeni che studenti e residenti dei quartieri al di là della ferrovia aspettavano da quasi cinquant’anni, e che rendono il centro più vicino e accessibile.Il più è fatto, e il tunnel è ormai completato, ma mancano la pavimentazione della rampa di accesso da via Gavazzeni, la piantumazione delle aree verdi laterali (dove saranno piantati alberi ad alto fusto e cespugli profumati), i già citati posti per le due ruote, il collegamento degli impianti, la sistemazione della «strada di cantiere» che rientrerà all’interno del parcheggio della Casa del Giovane, momentaneamente ristretto. Il tunnel - la cui realizzazione è costata tre milioni e 960 mila euro, finanziati per metà dalla Regione e per metà dal Comune - è naturalmente dotato di tutti i sistemi di sicurezza previsti dalla legge compresa un’uscita di emergenza che sbocca sullo scalo merci, protetta da un allarme per evitare che se ne faccia un uso improprio. Inoltre sono previste nove videocamere, sei poste all’interno, e tre all’esterno e due cancelli, uno all’ingresso di via Gavazzeni e uno all’inizio del tunnel, che si chiuderanno automaticamente di notte.(16/09/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata