Speronò due ciclisti sulla provinciale Tolta la patente per 30 mesi

Speronò due ciclisti sulla provinciale
Tolta la patente per 30 mesi

Quei due ciclisti che pedalavano davanti a lui lungo la strada provinciale, a Villanuova sul Clisi, in provincia di Brescia, devono avergli dato parecchio fastidio e forse anche l’hanno rallentato un po’.

Così ha strombazzato, ma non gli è bastato per sfogare la rabbia. Per due volte nel superarli ha provato ad intimorirli girando con lo sterzo verso di loro: alla seconda ne ha speronato uno, quello dietro, facendolo cadere. Poi se n’è andato, eludendo con qualche manovra fra le stradine laterali anche il tentativo di inseguimento da parte di un altro automobilista. L’intemperanza gli è costata prima la sospensione della patente per sei mesi, poi il ritiro per due anni e mezzo.

Se l’epilogo di tipo giudiziario è di pochi giorni fa, i fatti che l’hanno provocato risalgono ai primi di giugno dello scorso anno ed hanno coinvolto due fratelli valsabbini, entrambi professionisti del pedale, che poi hanno rinunciato a rivalersi per i danni fisici (non molti per fortuna), morali e materiali subiti. A rintracciare il fuggitivo, un uomo che ha una sessantina d’anni ed abita a Vallio Terme, che in un primo momento aveva detto di non essersi accorto di nulla, erano stati gli agenti della Locale della Valle Sabbia. Sempre loro avevano raccolto elementi sufficienti ad ipotizzare i reati di lesioni ed omissione di soccorso. Non è stato difficile: la scena è stata osservata da più persone, sia da bordo strada sia dalle altre auto in transito. E tutti quanti hanno raccontato ai vigili una versione pressoché identica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA