Lunedì 27 Settembre 2004

Stezzano, in fumo il colpo della banda del botto

Il colpo della banda del botto, la notte scorsa al Matto Matteo di Stezzano, è andato in fumo due volte: per i ladri, messi in fuga dalle guardie giurate, ma anche per la società che gestisce il centro commerciale, che ha ritrovato i soldi completamente bruciat. In cassa, secondo una prima stima, c’erano tra i 5.000 e i 7.000 euro. Almeno la metà sono stati distrutti dal fuoco.

I ladri sono entrati in azione intorno alle 2 del mattino: dopo aver forzato varie porte hanno raggiunto l’interno della struttura. Con una smerigliatrice hanno aperto un buco nella saracinesca e hanno così così potuto attaccare la cassa continua dal lato verso le casse. Hanno introdotto il gas, poi hanno gli hanno dato fuoco.

L’esplosione tra l’altro ha fatto crollare una porzione di alcuni metri quadrati del soffitto: il portellone della cassa continua si è aperto, ma il forziere interno è rimasto bloccato, aperto solo in parte. I malviventi hanno probabilmente tentato di sbloccarlo, ma sono stati interrotti dall’arrivo delle guardie della Mondialpol prima e dei carabinieri poco più tardi. Questa mattina i responsabili del Matto Matteo sono riusciti ad aprire la cassa, solo per scoprire che l’incasso della domenica era completamente bruciato.

(27/09/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags