Lunedì 20 Marzo 2006

Sudamericana bloccata a Oriocon 68 ovuli di cocaina in corpo

Aveva ingerito 68 ovuli di cocaina: per questo una donna sudamericana di 33 anni è stata arrestata all’aeroporto di Orio al Serio, con l’accusa di essere un corriere della droga. La donna, arrivata a Bergamo con un volo proveniente da Madrid, ha confessato agli agenti della Finanza di avere accettato di diventare corriere della droga perchè in cambio le sarebbero stati promessi 3.000 euro, necessari per curare un figlio malato.  La donna è stata notata all’aeroporto di Orio al Serio per il suo atteggiamento nervoso, che ha insospettito gli uomini della Dogana. Una volta fermata e interrogata dagli uomini della Finanza, la donna è scoppiata in lacrime e ha chiesto genericamente di «essere aiutata». È stata trasportata agli Ospedali Riuniti di Bergamo dove è stata sottoposta ad un esame radiografico, che ha evidenziato la presenza, nel corpo della donna, di 68 ovuli di cocaina, del peso totale di 850 grammi.(20/03/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags