Sabato 27 Gennaio 2007

Sulle Orobie rischio valanghe

Pericolo marcato di caduta valanghe sulle montagne bergamasche. Dopo le nevicate degli ultimi giorni il bollettino dell’Arpa (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente) indica l’indice di rischio a livello 3 (su una scala di 5). Un rischio che resterà elevato anche nei prossimi giorni. «L’andamento termico – si legge nel bollettino – favorirà un ulteriore consolidamento della neve recente al di sotto del limite boschivo; al di sopra il vento incrementerà gli accumuli di neve e i lastroni in prossimità di creste e dorsali dove saranno possibili distacchi di valanghe anche con debole sovraccarico». Da lunedì la situazione dovrebbe migliorare.
E il marcato rischio valanghe ha determinato la chiusura della strada per CA’ SAN MARCO da mezzogiorno di ieri. La provinciale che sale da Mezzoldo al Passo di San Marco (confine valtellinese) è chiusa al traffico da località Castello, appena sopra il rifugio Madonna delle nevi, sino a Ca’ San Marco. Non si potrà quindi più salire ai rifugi, come si è fatto sino a due giorni fa, mentre già da un mese era stato chiuso il passo in conseguenza della chiusura della strada che sale dal versante valtellinese. L’ordinanza di chiusura è stata emessa dal settore Viabilità e Protezione civile della Provincia: «Stanti le forti precipitazioni nevose avvenute nei giorni scorsi ed in particolare il 25 gennaio – è scritto nell’ordinanza – e rilevata la difficoltà di mantenere sgombra la strada da accumuli di neve causa il forte vento in quota e conseguente rischio valanghe di livello 3 marcato, si ordina che venga istituito il divieto di transito dalla località Castello al rifugio Ca’ San Marco». Resta quindi regolarmente raggiungibile la località Ponte delle Acque ma non si va oltre.(27/01/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags