Lunedì 26 Maggio 2008

Tangenziale Sud, le richieste dei Comuni coinvolti dai lavori

Procedono a pieno ritmo, nonostante il mal tempo dei giorni scorsi, i lavori per la realizzazione del primo lotto della Tangenziale Sud. Se dal punto di vista della tempistica tutto sembra andare per il verso giusto, i sindaci dei Comuni interessati dai lavori sollecitano l’intervento della Provincia per cercare di ridurre al minimo i disagi inevitabilmente causati dalla realizzazione di quest’opera. Prima tra tutte la messa in cantiere di una strada di raccordo tra Treviolo e Dalmine, richiesta a cui si aggiunge quella esposta dal sindaco di Dalmine Francesca Bruschi e dall’assessore ai Lavori pubbici Marco Colleoni, i quali hanno fatto presente la difficile situazione che sta attraversando la cittadina per quanto riguarda la viabilità, chiedendo un raccordo alternativo e provvisorio all’uscita di via Albegno e di installare un semaforo temporaneo per facilitare l’uscita sulla ex 525 nel periodo in cui sarà chiusa al traffico via Vailetta.Ri chiesta inoltre anche una strada di collegamento con Dalmine per gli abitanti che abitano sul territorio comunale verso Lallio. Infine da parte della Provincia e dell’impresa Cavalleri di Dalmine, incaricata della realizzazione dei lavori, è stata sottolineata la volontà di rispettare i tempi prestabiliti per la realizzazione dell’opera, che dovrebbe essere portata a termine entro il 2010, e di cercare di ridurre al minimo i disagi con l’apertura del tratto in prossimità di Treviolo entro la fine dell’anno. Impegno di via Tasso sarà anche quello di sollecitare la realizzazione del progetto che prevede lo spostamento del casello autostradale, per ora fermo sulla carta. (26/05/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata