Teb, passeggeri a quota 3,4 milioni ma conti ancora difficili da quadrare

Teb, passeggeri a quota 3,4 milioni
ma conti ancora difficili da quadrare

Pesano gli oneri finanziari. Bene invece il bilancio d’esercizio, più 277 mila euro.

Teb, la società che gestisce il tram delle Valli ha presentato il bilancio 2014 che si è chiuso con una perdita di 647.897 euro per la gran parte imputabile agli oneri finanziari che la società sostiene. Un risultato comunque migliorativo rispetto ai 5 anni precedenti, dove la perdita si attestava intorno al milione di euro. La società, nel corso dell’ultimo anno, ha consolidato i risultati di produzione e di passeggeri trasportati raggiunti nell’anno precedente: nel 2014, infatti, secondo il programma di esercizio definito con gli enti concedenti, sono stati complessivamente effettuati 550.723 tram/km, ed è stata raggiunta la soglia dei 3,4 milioni di passeggeri trasportati.

I principali ricavi ottenuti da Tebnel 2014 derivano dalla vendita di ticket di viaggio e abbonamenti, per un valore di 1.303.230 euro (1.304.616 nel 2013), e dai contributi per la gestione pari a 4.669.856 euro ( 4.670.677 nel 2013) che la società ha ricevuto dalla Regione Lombardia ( 1.705.541 euro), dalla Provincia di Bergamo (1.001.164 euro) e dal Comune di Bergamo (1.001.164 euro).

I costi dei servizi ammontano invece complessivamente a 3.011.720 euro, meno 9,15% rispetto al 2013 (3.314.922 euro). Un risultato ottenuto grazie alla riduzione degli oneri di manutenzione (203.154 euro), al risparmio sull’energia elettrica (19.037 euro) e gas metano (27.994 euro); al contenimento dei costi di consulenza professionale (21.517 euro), di pubblicità e stampa (10.080 euro) e dei compensi agli amministratori e sindaci (31.933 euro). Definito anche il Bilancio di esercizio, che per la parte relativa alla gestione caratteristica (rapporto tra costi e ricavi al netto degli oneri finanziari), chiude il 2014 con un importante risultato positivo di 277.204 euro ( 8.105 nel 2013).

L’inaugurazione della nuova pensilina. A destra Nunziante Consiglio

L’inaugurazione della nuova pensilina. A destra Nunziante Consiglio

Teb celebra quest’anno il sesto anno d’esercizio della linea T1 Bergamo – Albino, con importanti risultati termini di passeggeri e chilometri percorsi. Il bilancio è sicuramente positivo e in linea con gli anni precedenti; nel corso dell’ultimo anno, infatti, sono stati quasi tre milioni e mezzo i passeggeri trasportati (3.419.787, per la precisione, di cui circa 13.000 al giorno nei feriali scolastici), e più di cinquecento mila chilometri percorsi (550.722,64), per un totale oltre tre milioni di chilometri dall’avvio dell’esercizio nell’aprile del 2009 (3.142.681): una media standard di quasi 300 mila passeggeri al mese durante il periodo scolastico (285.000 totali, di cui 13.000 passeggeri al giorno nei feriali scolastici, 8.000 passeggeri al giorno nei feriali non scolastici e 4.000 passeggeri al giorno nei festivi). Si riconferma alto anche il tasso di puntualità con il 99.9% delle corse giunte a destinazione entro i 5 minuti di ritardo.

Venerdì 24 aprile è stata inoltre inaugurata la nuova pensilina al capolinea di Albino alla presenza del presidente Teb Nunziante Consiglio e del sindaco Fabio Terzi. La nuova struttura, posizionata sulla banchina, è lunga 30 metri e assolve alla duplice funzione di riparo per i passeggeri in sosta e di supporto per le informazioni sulla fermata, completando, con l’adiacente parcheggio (155 posti auto e 93 mq per il posteggio di cicli e motocicli), l’area di arrivo del tram al capolinea di interscambio con la Valle Seriana. La pensilina, del valore di 35.000 euro, è stata finanziata grazie al contributo personale di Consiglio, che ha messo a disposizione per questo ed altri progetti la sua indennità di carica, rinunciandovi dall’inizio del mandato (novembre 2009).


© RIPRODUZIONE RISERVATA