Telefonini, aboliti i costi fissi di ricarica
Ma si preannunciano ritocchi alle tariffe

Telefonini, aboliti i costi fissi di ricarica Ma si preannunciano ritocchi alle tariffe

L’abolizione dei costi fissi di ricarica per i cellulari prevista dal decreto Bersani sarà accompagnata da ritocchi al rialzo sui prezzi delle telefonate. Tra oggi, domani e lunedì, infatti, i quattro gestori della telefonia mobile cercheranno di rispettare il decreto abolendo il costo di ricarica. Ma non si tratterà di un’abolizione incondizionata per tutti: i casi più eclatanti sono quelli di Wind e Vodafone, secondo le quali i nuovi clienti e chiunque voglia cambiare piano tariffario dovranno adattarsi da domani a tariffe più alte. Wind, poi, minaccia di non abolire il costo di ricarica. Le associazioni dei consumatori sono sul piede di guerra: «Da lunedì, chi non rispetterà il decreto verrà denunciato».(03/03/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA