Temporali sui monti e a Foppolo Termometro in picchiata: 15 gradi

Temporali sui monti e a Foppolo
Termometro in picchiata: 15 gradi

Che la canicola - almeno il torrido caldo che ci accompagna da giorni - avesse le ore contate era stato annunciato. La prima conferma arriva dall’alta Valle Brembana.

Nel primo pomeriggio di giovedì un forte temporale si è abbattuto sui monti e in particolare su Foppolo. La colonnina di mercurio è precipitata di una decina di gradi, arrivando a segnare 15°.

La pioggia battente è durata solo circa 15 minuti: tutto è iniziato verso le 14,30. Soprattutto è stata colpita la zona di Cambrembo, la sponda di Valleve a circa 1.350 metri di quota. Meno intensa la precipitazione a Foppolo, dove un temporale veloce si era già abbattuto mercoledì.

Un po’ del fresco che è arrivato sui monti non dovrebbe tardare a farsi sentire anche in pianura e in città, come annunciano le previsioni degli esperti di 3BMeteo.com.

«Fino a venerdì l’anticiclone africano continuerà a lavorare a pieno regime determinando ancora temperature canicolari. Spazio poi ad un caldo più sopportabile». A dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge: «L’alta pressione inizia a scricchiolare; refoli di aria fresca in quota si sovrappongono alla massa d’aria calda ed umida presente al suolo determinando la formazione di temporali di calore soprattutto su rilievi e zone interne».

Caldo in attenuazione nel week-end. La coda di una perturbazione in transito sul Centro Europa lambirà l’Italia portando dei temporali al Nord, anche forti. I fenomeni interesseranno anche in parte il Centro, specie la dorsale e le zone interne; qualche temporale sui rilievi del Sud.

Il calo delle temperature sarà più evidente al Nord e su parte del Centro, meno al Sud. Al Nord i valori scenderanno di 5-7°C e si passerà dagli attuali 36-38°C ai 30-32°C di domenica. Minime notturne in diminuzione e dai 28° si passerà ai 22°. Al Centro il calo non sarà superiore ai 2-4°C. Poco o nulla al Sud. Non sarà una vera e propria rinfrescata, ma un ritorno alla normalità estiva, un sospiro di sollievo dopo una pesante anomalia termica di un luglio infuocato. Il caldo quindi non cesserà del tutto, anzi al Centro Sud potrebbe nuovamente intensificarsi la prossima settimana. Insomma un anticiclone africano che non sarà sconfitto del tutto.

Cosa ci riserva agosto? «Non sarà un mese così rovente come lo è stato Luglio. Non mancheranno delle ondate di caldo e le temperature saranno lievemente sopra le medie del periodo. Una minore incisività dell’anticiclone africano consentirà anche l’arrivo di qualche rinfrescante perturbazione», concludono da 3bmeteo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA