Mercoledì 30 Agosto 2006

Tenta di abusare di una 16enne
Lei reagisce e lui viene arrestato

Ha tentato di abusare della figlia sedicenne della sua convivente, ma la ragazza ha reagito e con una lama da rasoio ha ferito il proprio aggressore ai genitali. Lui - rinchiusa in casa la ragazza - è corso al pronto soccorso: ma i medici, insospettiti dall’insolita ferita, hanno chiamato i carabinieri e, ricostruita la vicenda, per l’uomo si sono aperte le porte del carcere. Il protagonista è un 34enne nigeriano: ora è accusato di violenza sessuale aggravata e sequestro di persona. Tutto è accaduto ieri mattina, martedì, ad Azzano San Paolo: approfittando dell’assenza della convivente il 34enne ha cominciato a molestare la giovane, che però ha avuto la forza di reagire. Ferito, il nigeriano si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale di Seriate. Dopo che i medici hanno dato l’allarme, i carabinieri di Seriate hanno impiegato poco a capire cosa era successo e, corsi a casa dell’uomo, hanno liberato la ragazza. Secondo i militari, le indagini avrebbero confermato che quello di ieri non è stato che l’ultimo di una lunga serie di violenze subite dalla ragazza nel corso degli anni. (30/08/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata