Lunedì 21 Maggio 2007

Tentato il furto in un’azienda metallurgica
Un croato arrestato, 3 comlici riescono a fuggire

Sono stati sorpresi ad abbattere un muro di cinta di un’azienda di Madone per asportarvi grossi quantitativi di metallo: tre sono riusciti a fuggire mentre per il quarto sono scattate le manette. I Carabinieri di Capriate San Gervasio hanno così arrestato in flagranza di reato un croato S. O. di 25 anni per furto aggravato. I quattro avevano preso di mira la Metallurgica Medolago di Madone: hanno abbattuto il muro di cinta in cemento armato e dopo aver disattivato il sistema d’allarme e di video-sorveglianza, sono penetrati all’interno dell’azienda metallurgica, dove erano presenti grossi quantitativi di acciaio e rame.

Il titolare dell’azienda, che aveva già subito alcuni furti in passato, anche di ingente valore, aveva predisposto alcune contromisure di protezione che non hanno comunque fatto desistere i malintenzionati dai loro propositi. La banda, infatti, dopo aver disattivato quello che riteneva essere il sistema d’allarme, si è messa all’opera. Ma i quattro non si sono accorti di un secondo sistema di emergenza che li ha messi in fuga.

I Carabinieri intervenuti prontamente hanno attuato un vasto rastrellamento ed una battuta di tutta l’area circostante con l’aiuto del Nucleo Elicotteri dei Carabinieri di Orio al Serio, e di alcune pattuglie del Consorzio della Polizia Locale dell’Isola. Grazie all’elicottero dell’Arma è stato possibile individuare una zona boschiva dove uno dei fuggitivi si era rintanato: il croato era nascosto sotto alcuni cespugli a ridosso della boscaglia; gli altri sono riusciti a dileguarsi.(21/05/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata