Giovedì 19 Giugno 2008

Terrorismo, tigre del Tamil arrestato a Bonate Sopra

È accusato di far parte dell’organizzazione terroristica delle Tigri del Tamil. È stato arrestato a Bonate Sopra, dove aveva preso casa con moglie e 2 figli: il 40enne cingalese era l’ultimo dei terroristi ricercato dalla procura distrettuale di Palermo. Il fermo è stato eseguito ieri intorno alle 21.30 dalla Digos della Questura di Bergamo, dopo 36 ore di intense indagini. La polizia di Palermo aveva segnalato la presenza dell’uomo in terra orobica: nella nostra provincia il 40enne era arrivato da poco, perché qui conosceva altri sui connazionali. Aveva lasciato la Sicilia - dove abitava da 18 anni - proprio perché si sentiva braccato.La Digos orobica si è mossa subito e, indagando su vari fronti, compreso quello delle agenzie interinali, ha scoperto che il cingalese aveva trovato un posto come operatore di pulizia. Attraverso un numero di cellulare si è scoperto che abitava a Bonate Sopra. Gli agenti lo hanno atteso sotto casa e lo hanno bloccato. Nell’organizzazione delle Tigri del Tamil il 40enne avrebbe comunque avuto un ruolo marginale: avrebbe raccolto fondi da inviare in Sri Lanka, ma lo avrebbe fatto anche attraverso estorsioni messe a segno ai danni di connazionali. Ora è in carcere a Bergamo.(19/06/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata